La bici elettrica è la soluzione giusta!

Una ebike, o anche più comunemente detta bici elettricabicicletta a pedalata assistita, è una moderna soluzione alternativa alla bicicletta tradizionale. Una bici elettrica infatti possiede tutti i vantaggi di una bicicletta tradizionale: si fa movimento divertendosi, è facile da parcheggiare, non produce emissioni inquinanti, può circolare nelle piste ciclabili ed entrare nei centri storici gratuitamente, può essere trasportata ovunque facilmente, anche sul treno e su tutti i mezzi pubblici abilitati al trasporto di biciclette. Essendo omologata come bicicletta non è soggetta al pagamento della tassa di circolazione e di assicurazione obbligatoria.

La bici elettrica è semplicemente una bicicletta con un motore elettrico, una batteria ed un sistema elettronico che controlla il corretto flusso dell’energia dalla batteria al motore. L’effetto di questi componenti è che, pur pedalando normalmente, il ciclista può dosare a piacere il contributo del motore, in salita o in qualunque situazione in cui preferisce ridurre il suo sforzo. Grazie al suo motore elettrico, una bicicletta a pedalata assistita permette quindi di azzerare gli inconvenienti di una bici tradizionale, garantendo una pedalata agevole anche in salita e rendendo facile per tutti compiere qualsiasi tipo di tragitto con uno sforzo minore.

Una bici elettrica fa per te se:

La bici elettrica è un sistema di trasporto innovativo, ecologico ed adatto a tutti. E’ l’ideale per fare la spesa o le commissioni in città, una gita fuori porta o per scalare una vetta che fino ad ora sembrava impossibile.

 

Desideri aumentare le tue prestazioni sportive quando vai in bicicletta
Vuoi avere un mezzo di trasporto comodo, ecologico ed economico
Sei stufo di stare in coda in mezzo al traffico per ore ogni giorno

Tutto quello che volevi sapere sulla bici elettrica:

Pedalata assistita o pedalata sostituita?

Si definiscono a bici a pedalata sostituita quelle bici elettriche in cui la pedalata serve solo ad attivare il motore: un sensore magnetico rileva semplicemente che i pedali stanno girando e il motore si aziona a prescindere dallo sforzo esercitato. Di solito riducono al minimo lo sforzo in pianura ma hanno difficoltà in salita e autonomia inferiore all’altra categoria. Le bici a pedalata assistita sono invece quelle bici elettriche che hanno un sensore di sforzo che misura la coppia esercitata sui pedali dal ciclista. Il software provvede ad adeguare istantaneamente la potenza del motore fornendo più potenza in salita o comunque quando lo sforzo del ciclista è maggiore, e meno potenza in pianura o quando la spinta sui pedali è moderata. Un’altra differenza importante è che con il sensore di sforzo nelle biciclette elettiche la partenza del motore è immediata quando si preme sui pedali, mentre sulle bici a pedalata sostituita in genere occorre almeno mezzo giro di pedali affinché il motore parta, creando qualche difficoltà nelle partenze in salita.

Farò più fatica per il peso del motore?

L’effetto del peso è spesso enfatizzato nel mondo della bicicletta: si spendono molti soldi per acquistare biciclette che fanno risparmiare appena qualche etto. Poiché un ciclista è di per se più pesante di 5/6 volte il peso della bici, il peso aggiuntivo della bici stessa si rivela pertanto piuttosto insignificante. Una bicicletta più pesante è un po’ più dura da spingere in salita ma si comporta praticamente allo stesso modo in pianura e in discesa. Il peso addizionale per il motore e la batteria di una e-bike moderna è solamente di 5/6 Kg. Questo peso è compensato ampiamente dalla capacità di spinta che il motore può fornire anche nelle salite più ripide e questo rende mediamente un ciclista di una e-bike più veloce del 20-30% rispetto ad una bicicletta tradizionale.

Le batterie si ricaricano mentre la uso?

Ricaricare la batteria durante la pedalata non è lo scopo di chi usa la e-bike. In generale, quando si usa una bici elettrica si riceve energia dal motore elettrico per facilitare lo sforzo di chi pedala e non il contrario. La ricarica infatti avviene semplicemente attraverso una presa di corrente e non facendo una fatica aggiuntiva durante il viaggio.

A che velocità viaggia una bici elettrica?

Per essere omologate come biciclette a pedalata assistita, le bici elettriche devono avere una limitazione sull’intervento del motore a 25 km/h. Questo non vuole dire però che 25 Km/h è la velocità massima ma piuttosto che è la velocità di crociera. Il ciclista può imprimere una sua pedalata e viaggiare a velocità decisamente maggiori e certamente in discesa la velocità è limitata soltanto dall’abilità e sicurezza del ciclista.

Qual’è l’autonomia di una bici elettrica?

L’autonomia di una bici elettrica, intesa come chilometri percorsi prima di dover effettuare una ricarica, è influenzata da molti fattori: pendenza della strada, peso del conducente, condizioni atmosferiche, pressione dei pneumatici, capacità della batteria, efficienza del mezzo, etc. Per esempio se si volesse aumentare l’autonomia di una bici elettrica in una salita ripida è sufficiente risparmiare l’utilizzo precedente in pianura e dedicare tutta la potenza alla salita più difficile. Oggi in commercio si trovano batterie per bici elettriche di capacità tra 200Wh e 600Wh, che forniscono una autonomia in pianura dagli 80 fino a 200 Km.

Bici elettrica e benessere: un binomio perfetto!

Vale la pena ricordare ancora una volta che… la bici elettrica è divertente! Infatti consente di compiere un esercizio fisico utile alla salute ed allo stesso tempo divertirsi senza fare troppa fatica. E’ una cosa importante soprattutto per tutti coloro che non amano fare fatica e quindi evitano qualsiasi forma di sport o movimento. La bicicletta tradizionale è piacevole su terreno pianeggiante, magari con il vento alle spalle, ma può non esserlo quando si devono affrontare delle salite oppure semplicemente quando si è un po’ stanchi. La bici elettrica permette anche a chi non è molto allenato, non ama fare troppa fatica o magari ha subito un infortunio, di svolgere regolarmente un’attività fisica salutare all’aria aperta. La bellezza della bici elettrica è che si ha il controllo totale sulla regolazione dell’aiuto durante la pedalata, permettendo di diminuirlo gradualmente quando si è più allenati o aumentarlo per essere agevolati nelle situazioni più critiche.

Scopri tutti i vantaggi di Bici Facile!