Eliminare lo sporco

Bisogna farlo con una certa frequenza, soprattutto in autunno e inverno. Ma qual è il modo corretto per curare la propria eBike? Quali sono i preparativi necessari? E quali sono gli accorgimenti particolari per l’inverno? Vediamoli insieme.

Qual è il modo migliore per prendermi cura della mia eBike?

Dipende da quanto è sporca. L’acqua non è mai vietata, purché non esca da un vaporizzatore. Non è invece mai consentito usare un getto a pressione sui componenti di un’eBike, poiché in tal modo l’acqua potrebbe entrare nei cuscinetti del motore, nei mozzi e nei cuscinetti delle serie sterzo. Si consiglia di effettuare lo sciacquo con acqua non in pressione facendola scorrere dall’alto in basso e non orizzontalmente.

Quali detergenti posso usare?

I bike-shampoo e i prodotti disponibili presso il negozio specializzato sono decisamente consigliabili, poiché non sono aggressivi per plastica e guarnizioni. È inoltre possibile utilizzare acqua saponata o detersivo. Essi non devono tuttavia essere troppo aggressivi o fortemente sgrassanti. Ottimo è il ProED PRO NOVAKLEEN-S

che garantisce una pulizia efficace e delicata. Rimuove lo sporco più rapidamente e più efficacemente di detergenti convenzionali. È esente da agenti chimici riciclati ed aggressivi, lasciando l’attrezzatura pulita, lucida e pronta per l‘uso successivo. Sicuro su tutte le parti e le superfici, comprese quelle in carbonio. Non attacca guarnizioni, cavi, freni o dischi. Il prodotto è a base alcalina, esente da CFC, solventi o acidi

Esiste una frequenza consigliabile per la pulizia di un’eBike?

Idealmente dopo ogni giro in eBike, per non fare attecchire le impurità. Quindi, il più spesso possibile e quando necessario. Si tratta anche di evitare la corrosione, ad esempio dopo gite su strade invernali trattate con antighiaccio.

Quali sono i preparativi necessari prima del lavaggio?

Estrarre sempre la batteria e, se possibile, smontare il display. I display con montaggio fisso, come il Purion Bosch o lo Yamaha PWX e Shimano E8000 oppure i tasti del telecomando per controllare il sistema, è meglio se vengono coperti con uno straccio o una pellicola protettiva.

Che fare in caso di infiltrazione d’acqua nell’alloggiamento della batteria?

L’alloggiamento è ideato in modo tale da lasciar defluire l’acqua, consentendo ai contatti di asciugarsi. A tal fine, occorre tenere puliti l’alloggiamento e l’area del connettore. I contatti sono dotati di un rivestimento che protegge le superfici da corrosione e usura. In caso di necessità, occasionalmente è possibile utilizzare grasso per contatti elettrici o vaselina tecnica. Ottimo anche il ProED MULTI SUPER 5.


Devo ingrassare la catena di una eBike più spesso rispetto a una bici muscolare?

Dipende sostanzialmente dall’utilizzo. Di norma, non di più e non di meno  ma quando serve, ossia quando risulta poco lubrificata e sporca. La catena viene sollecitata in particolare durante la guida fuoristrada, ma in generale, con la ebike facciamo più chilometri e più salite ripide rispetto a una bici muscolare. Inoltre la tensione sulla catena risulta maggiore in quanto la potenza del motore e del ciclista si sommano e si scaricano su catena e pignoni. Si raccomanda anche di eseguire sempre cambi di marcia abbastanza morbidi interrompendo quanto possibile la pedalata durante la cambiata.


In che punto va ingrassata la catena, nel pignone anteriore o in quello posteriore?

Nessuno dei due. Durante l’utilizzo dei lubrificanti, occorre accertarsi di non applicarne sui dischi dei freni. Quindi è meglio spruzzare nei punti in cui la catena scorre liberamente. Per eliminare al meglio il grasso in eccesso, servirsi di uno straccio o di un panno morbido. Consigliamo l’ottimo Pro Chain Oil della ProED che grazie a una miscela speciale di additivi e al basso coefficiente di attrito offre un‘eccellente protezione alla corrosione, pulisce, repelle l‘acqua, lubrifica e conserva


Cosa devo fare per preparare la mia eBike per l’inverno in caso di inutilizzo per lungo periodo?

Occorre ingrassarla in modo pulito e leggero; io applicherei i prodotti anche sulla catena e sulle parti libere di alluminio. Batteria e display devono essere smontati e conservati all’asciutto e a temperatura ambiente, idealmente tra 0 e 20 gradi. L’importante è che la batteria conservi ancora una carica tra il 30 e il 60 percento.

Il prodotto ideale per questo trattamento è il PRO MULTI SUPER 5, anticorrosivo, detergente, idrorepellente, lubrificante e sbloccante. Resiste a tutti gli agenti atmosferici e trova applicazione su snodi del deragliatole posteriori e anteriori, pedali, attacchi scarpette, guaine interne passaggio cavetti freni e cambio, paraoli forcelle anteriori/posteriori, contatti e poli delle batterie. Deterge le superfici metalliche e lascia una sottile pellicola idrorepellente e protettiva che non unge, non è appiccicosa e non attira la polvere. Protegge l’attrezzatura e la mantiene funzionale. Si può utilizzare anche sui poli delle batterie e su tutti i contatti elettrici.

E se uso l’eBike per spostarmi anche d’inverno?

Dopo l’utilizzo, basta eliminare il sale degli schizzi d’acqua o la neve e lasciare asciugare accuratamente. Nessun problema, le Bike di qualità, sono molto robuste, costruite e progettate per resistere all’acqua e al freddo.

5 consigli per una giusta cura delle eBike:

1. Prima della pulizia, smontare batteria e il display, oppure eventualmente coprirlo con un panno o della pellicola.
2. Servirsi di un bike-shampoo, una spazzola e una spugna morbida e non usare mai un vaporizzatore o un dispositivo di pulizia ad alta pressione.
3. Durante l’applicazione del grasso, accertarsi che il lubrificante non raggiunga i freni a disco.
4. Pulire regolarmente l’eBike e non aspettare che si formino accumuli di impurità grossolane.
5. Dopo il lavaggio eseguire una breve prova funzionale: la batteria è inserita correttamente? La trazione funziona correttamente? Il sistema reagisce normalmente alla pressione dei vari tasti?

Tutti i prodotti indicati nell’articolo sono disponibili da Bicifacile in negozio o on line su shop.bicifacle.it